PARLESIA Tributo a Pino Daniele

Project leader

Sandro Serafini

Al progetto mancano

Voce femminile, batteria e percussioni, pianoforte e tastiere, basso elettrico e contrabbasso, sassofono, chitarre, danzatori moderni.

Collaboratori

non ci son ancora collaboratori, iniziala la discussione

Descrizione progetto

Già dalla metà del 1800 gli artisti napoletani introdussero a completamento della loro lingua, come se ce ne fosse bisogno, uno slang particolare definito: Parlesia. A Parlesia è na specie 'e lengua secreta de li musiciste napulitane, ca se tramanda da generazione a generazione in maniera sulamente parlata. Sempre tratto da fonti Internet aggiungo: Il parlese è un gergo derivato dal napoletano e in parte dall'italiano utilizzata dai musicisti per comunicare senza essere compresi da soggetti esterni. Io non credo che sia esattamente la giusta definizione, credo piuttosto che il parlese sia nato per comprendersi meglio tra persone che la pensano allo stesso modo. Credo che la Parlesia sia servita per trasmettersi informazioni concrete tipo: “a pila è loffia”, ovvero: «la paga è bassa», ma anche scambi verbali dal carattere più amichevole. Tra i tanti modi di dire della parlesia quello che più mi ha colpito è lo specchio, dai più definito “o tale e quale”. Me lo comunicò un suonatore di mandolino prima di uno spettacolo di cabaret al teatro San Ferdinando. Io ero alquanto spettinato e lui, porgendomi un piccolo specchio, mi disse: "Tiè 'stu tale e quale c'a po' adoppo m'o tuorne", «Tieni questo specchio che poi me lo restituisci». Tratto da "Tale e Quale" di Luciano De Crescenzo.

Perché PARLESIA. Dovremmo essere in grado di creare un nuovo linguaggio, il nostro, basato su una lingua già scritta, quella dell’autore. Inutile imitare o replicare fedelmente quello che Pino Daniele ha già fatto in modo irraggiungibile, meglio trarre ispirazione dalla sua musica e dai sui testi, riproponendoli in un modo inedito e originale. Per Pino Daniele il brano Tarumbò ha rappresentato il suo apice di parlese in musica, potremmo inserirlo nel repertorio in apertura di spettacolo. Vorrei prevedere la collaborazione di una compagnia di ballo - 2 coppie di ballerini - perché sono convinto che una danza moderna sia molto suggestiva abbinata a questo progetto musicale.